Vecchia Corte Principesca

Vecchia Corte Principesca

Fatta costruire nel 1459 dal famoso quanto temuto Vlad L'impalatore, la Vecchia Corte Principesca è, ad oggi, il monumento medievale più antico di Bucarest.

La corte subì gravissimi danni a seguito del terribile incendio che arse la città nel 1718 e ricevette il colpo di grazia durante il terremoto che avrebbe colpito Bucarest negli anni a venire. Dopo simili tragedie, si pensava che la vecchia Corte Principesca, in rumeno "Curtea Veche", fosse andata distrutta per sempre, ma durante una serie di scavi nella zona, furono rinvenuti gli importanti resti che oggi conosciamo.

Un viaggio al passato

È possibile visitare le rovine dell'antica corte, che oggi compongono un importante museo cittadino a cielo aperto, nonché la più antica testimonianza storica della Bucarest del passato, fornendoci uno spaccato molto interessante e significativo della vita dell'antica regione della Valacchia, fondamentale per capire l'attuale Romania.

Passeggiando tra le rovine della corte, potremo osservare i resti di mura, torri e colonne che, sebbene non vantino uno stato di conservazione ottimale, almeno ci danno un'idea della magnificenza che ostentava la Vecchia Corte Principesca.

Imprescindibile

I resti archeologici della Vecchia Corte Principesca rappresentano uno dei principali punti di interesse turistico della città, dal momento che si tratta del monumento medievale più antico che conserva Bucarest.

Tuttavia, la corte attualmente è chiusa per lavori di ristrutturazione.

Orario

Attualmente chiusa per lavori di ristrutturazione.

Trasporto

Metro: Piata Unirii, linee M1, M2 e M3.
Autobus: linee 14, 21, 40, 232, 104 e 178.